In bici sicuri

LA GUIDA PER IL CICLISTA DI CITTA’

in bici sicuri Non sai i nomi dei principali componenti della tua bicicletta? Pensavi di aver legato la bicicletta per bene ma te l’hanno rubata lo stesso? Hai problemi con i freni? Ti sono venuti dei dubbi su come usare (e cercare) le piste ciclabili a Bologna?

In bici sicuri è una breve guida per il ciclista di città, che raccoglie le norme, le informazioni tecniche di base, e i consigli di meccanici e pedalatori più esperti.

L’obiettivo è di promuovere la conoscenza del mezzo e del suo impiego, diffondendo così scelte di mobilità sostenibile coerentemente con le iniziative sviluppate da enti e associazioni cittadine.

Il documento è stato sviluppato nei primi mesi di quest’anno dall’associazione con il contributo di associazioni e meccanici operanti nella città di Bologna. La guida è uno dei progetti dell’associazione finanziati dal Comune di Bologna con fondi del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, e ha il patrocinio della Consulta della Bicicletta del Comune di Bologna. Si tratta di una delle iniziative della campagna Scatenati per favorire la diffusione della bicicletta e contrastare furti e mercato nero: ovvero aste di bici usate, officina per l’autoriparazione, laboratori con i bambini e campagne di monitoraggio.

La guida è stata stampata in una prima serie di 6.500 copie, e si può trovare in distribuzione gratuita presso gli spazi dell’associazione, le sedi degli enti e delle associazioni partner, e in occasione delle iniziative dedicata alla mobilità sostenibile in città (Asta delle biciclette usate, Bike Pride Bologna, Riparazione Assistita, Ciclo Officina Zì Clemente etc.). 

I testi sono stati curati da Michele Restuccia con il supporto di Lucia Bruni e Alice Marchetti, che ha curato anche la grafica e l’impaginazione.

Puoi sfogliarla nel box qui sotto oppure scaricarla (tasto destro + salva con nome) da qui.
Se vuoi stamparla e diffonderla, fallo pure (Licenza Creative Commons CC BY-NC-SA 3.0 IT) e scrivici a info@laltrababele.it, così monitoriamo la diffusione.