Bici Senza Frontiere

L’8 e il 9 febbraio si terrà a Bologna Bici Senza Frontiere, la manifestazione organizzata da Salvaiciclisti per incontrarsi, festeggiare i risultati ottenuti nei due anni di campagna, giocare assieme e confrontarsi su come proseguire verso un obiettivo comune: rendere ciclabile l’Italia.

La giornata di sabato ruota attorno al gioco a squadre, il primo per ciclisti urbani: nella magnifica cornice di Piazza Maggiore le squadre delle varie città italiane si sfideranno all’ultimo pedale in quattro competizioni che metteranno alla prova le loro capacità di vincere il traffico.
Le prove in programma sono: Bike to school, eroici genitori attraversano la giungla urbana per portare a scuola bambini di tutte le misure; Bike to work, tutte le disavventure possibili tra l’uscita di casa e la timbratura del cartellino; Bike in progress, quante ne sapete su bici e mobilità? Ma non basta, ci vuole lo scatto alla risposta!, Bike to sky, gioco finale a sorpresa.

Ma le iniziative non finiscono qui! Ad inaugurare il tutto c’è un flash mob danzante e a pedali (guada il video), il cortile di Palazzo d’Accursio accoglierà le iniziative del parallelo Bimbi Senza Frontiere per finire con il Senza Frontiere Party al buco di via Zago.

La giornata di domenica è invece dedicata all’assemblea nazionale di Salvaiciclisti (ore 10.00, spazio Labàs, in via Orfeo) e alla scoperta di Bologna in bicicletta, grazie alla collaborazione dell’associazione Vitruvio. 

Per maggiori informazioni visita il sito www.bicisenzafrontiere.it

Settimana della Mobilità Sostenibile

Come dalla prima edizione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, svoltasi nel 2008, L’Altra Babele partecipa attivamente per la promozione della bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano.

Quest’anno, oltre alla tradizionale ASTA DI BICICLETTE USATE, che si terrà domenica 22 settembre alle 18.00, nell’incrocio delle tre vie pedonali, il programma prevede altre interessanti attività legate al mondo delle due ruote, con una particolare attenzione ai più piccoli.

Per tutto il fine settimana sono previsti:

  • PUNTO DI RIPARAZIONE ASSISTITA, porteremo in Piazza Maggiore tutti gli attrezzi e i pezzi di ricambio necessari per le piccole riparazioni, i cittadini potranno gratuitamente ripararsi la bicicletta in autonomia o assistiti dai nostri ciclo-meccanici. L’attività sarà aperta sabato e domenica dalle 9 alle 18.
  • SERVIZIO BICI CONDIVISE, in attesa dell’asta, le biciclette riparate, anziché essere ferme in magazzino, saranno essere messe a disposizione dei cittadini per facilitare gli spostamenti in città. È un servizio particolarmente sia utile per i turisti che voglio visitare la città in bici, sia per l’organizzazione di visite guidate e per escursioni in bicicletta. Il ricavato dell’iniziativa andrà a finanziare il progetto sCATENAti – contro il mercato delle biciclette rubate e per la mobilità sostenibile. Questa iniziativa sarà lanciata durante Settimana della Mobilità. Il servizio sarà disponibile in piazza gratuitamente per tutti i cittadini nelle giornate di sabato e domenica dalle 9 alle 18.
  • MERCATINO BICI PER BAMBINI E SCAMBIO BICI, per favorire l’uso della bicicletta nelle nuove generazioni, ed il riuso dei mezzi, metteremo a disposizione delle famiglie un parco di bici da bambino di tutte le taglie. I genitori potranno sia prendere una bicicletta usata, ma perfettamente funzionante, per il propri figli, contribuendo ai costi di riparazione, sia scambiare le proprie bici con un’altre più adatte alle esigenze della famiglia. Il mercatino sarà aperto sia il sabato che la domenica dalle 9 alle 18.
  • LEZIONI GRATUITE DI CICLORIPARAZIONE FACILE, l’idea è quella di trasmettere a tutti le conoscenze di base della meccanica della bicicletta e i trucchi per effettuare con semplicità le piccole riparazioni, per non aver più paura di restare a piedi. Le lezioni, gratuite e aperte a tutti, saranno tenute da due ciclo-meccanici esperti: Michele Massa gestore della bottega Pedalando di via Passarotti e Dario Valgimigli, titolare di Mondo Cicli, negozio di vendita e riparazione bici di via Mondo. Sono previsti quattro appuntamenti: sabato alle 14.30 e alle 16.30, domenica alle 11 .00 e alle 16.30.

 

Aste di biciclette usate

Ci vediamo a settembre con la 53° edizione dell’Asta di biciclette usate! 

Per fare più aste servono più bici! Segnalateci le biciclette abbandonate su suolo privato, dai cortili condominiali a quelli dei vostri luoghi di lavoro; donateci le biciclette rotte o parti di essere che avete accumulato in cantina: daremo nuova vita ai mezzi a pedali!!!

Scrivi a ritirobiciusate@laltrababele.it

Per maggiori informazioni sul servizio gratuito di ritiro bici usate, leggi qui.

L’Altra Babele e tutti gli sCATENAti augurano una buona estate e tante pedalate a tutti! 

/////////////////////////////////////////////////////////

Sostienici con il pensiero, con il cuore e con il 5×1000! Il nostro codice fiscale è 91244830377

Asta di Biciclette – 52° edizione

Torna l’immancabile appuntamento con l‘ASTA di BICICLETTE USATE: dalla zona universitaria si passa al tanto amato Quartiere San Donato, in via Gandusio, all’interno del giardino dello Studentato Carducci, venerdì 21 giugno alle ore 19. 

La nuova location è il frutto della collaborazione con Er-Go, l’azienda regionale per il diritto allo studio. Parte delle biciclette sono infatti destinate ai dipendenti e agli assegnatari di posto alloggio Er-go e vendute tramite un’asta on line,  mediante una piattaforma interna.

Per il resto delle biciclette valgono le stesse regole di sempre: l’asta non è al miglio offerente, solo chi manifesta con passione e fantasia la sua voglia di bici ha la possibilità di acquistarne una.

Leggi il regolamento.

Iniziativa organizzata da L’Altra Babele, in collaborazione con Er-Go, con il contributo del Comune di Bologna e il patrocinio del Quartiere San Donato

Ciclo Officina Zì Clemente

Info e contatti

Via Sant’Apollonia 11, 40126, Bologna
info@laltrababele.it

Orari di apertura 

Il martedì dalle 18.00 alle 21.00

il sabato dalle 15.00 alle 19.00

Servizi

L’officina è riservata ai soci de L’Altra Babele, è possibile fare la tessera direttamente in loco. Per maggiori info leggi qui.

I soci hanno la possibilità di ripararsi la propria bicicletta in autonomia oppure richiedere la riparazione da di un nostro ciclo meccanico. E’ possibile acquistare pezzi di ricambio e accessori a basso costo: camere d’aria, copertoni, cerchi, selle, pedali, fili freni, guaine, catene e lucchetti di varia misura, cestini, cavalletti, campanelli…

Vi aspettiamo!

Perchè sCATENAti?

Paghereste mai una persona che vi ha appena derubato?
Ovvero: comprereste mai una bicicletta da chi ve l’ha rubata il giorno prima? È da questo paradosso, in cui è riassunto il circolo vizioso dei tanti studenti che comprano bici rubate alimentando un mercato nero di cui sono nel contempo anche le vittime, che prende spunto “sCATENAti!”, la campagna di sensibilizzazione contro i furti, la ricettazione e la rivendita al mercato nero di bici rubate sotto i portici di via Zamboni e dintorni a Bologna.

Il titolo della campagna da un lato richiama la “catena”, intesa materialmente come strumento utile contro i furti delle bici e idealmente come circolo vizioso della ricettazione da spezzare; dall’altro, gioca sul doppio senso “scatenáti” (noi) – “scaténati” (tu), esprimendo l’idea di un necessario coinvolgimento attivo di tutta la comunità di residenti, studenti, attività culturali ed economiche nella risoluzione del problema. La campagna comunicativa si declina in quattro messaggi principali:

“Rifiuta qualunque offerta di biciclette rubate!”
Comprare biciclette ricettate non è solo un’illegalità diffusa che giuridicamente costituisce reato sia per l’acquirente che per il venditore; è soprattutto un fenomeno non più socialmente tollerabile, che deve essere contrastato, anziché alimentato, dagli stessi studenti, anzitutto rispondendo con un “no” a proposte di compravendita illecita.

“Segnala alle forze dell’ordine chi vende bici rubate!”
Rifiutare passivamente non basta più: è arrivato il momento di reagire attivamente alla solita domanda “…ehi, bici?”, non solo con un “no, grazie”, ma, almeno metaforicamente, con un “e io ti denuncio!”. L’invito a tutti i frequentatori della zona è a segnalare i ricettatori a Vigili e Polizia, chiamando uno dei numeri di emergenza o parlando direttamente con le pattuglie presenti in zona, per avvisare dell’avvenuta offerta di una bici rubata.

“Sporgi denuncia quando subisci un furto di bici!”
Denunciare i furti di cui si è vittima è un comportamento poco praticato, invece fondamentale: dimostrare senso civico anziché indifferenza consente infatti di riavere indietro la bicicletta in caso di ritrovamento o sequestro, di stimolare maggiormente le forze dell’ordine ad un’efficace azione repressiva di contrasto del fenomeno della ricettazione e di disincentivare l’ulteriore sviluppo di questa rete di business microcriminale della zona.

“Compra solo biciclette legali! Partecipa all’asta!”
Gli studenti devono essere posti nelle condizioni di acquistare una bicicletta di provenienza lecita a prezzi concorrenziali rispetto a quelli della ricettazione: la grande asta di biciclette quest’anno raddoppia, con ben sei edizioni tra primavera e autunno, sotto lo slogan “allo stesso prezzo, meglio usata che rubata!”.

Questa campagna di comunicazione sociale e sensibilizzazione culturale contro l’acquisto di bici ricettate in Zona Universitaria è frutto di un concorso pubblico di idee promosso dalle Associazioni studentesche L’Altra Babele e Terzo Millennio, col patrocinio e il sostegno delle istituzioni: Comune di Bologna, Quartiere San Vitale e Università di Bologna.

Per informazioni: chiamaci al 389 16 66 792 o scrivici a info@scatenati.info

Asta di biciclette

Una bicicletta fa primavera, il 21 marzo la prima asta di bicicletta dell’anno

Inizia la primavera e tornano le Aste di biciclette a basso costo de L’Altra Babele. Giovedì 21 marzo, alle ore 15:00, nella rinnovata cornice di Largo Respighi si terrà la quarantanovesima edizione della vendita di biciclette più allegra e popolare che ci sia.

L’Asta di biciclette non è una vera e propria asta, ma un modo legale, economico e colorato per acquistare una bicicletta usata: i prezzi sono fissi e solo chi cattura l’attenzione del banditore può acquistare una bicicletta. L’Asta è l’iniziativa centrale del progetto sCATENAti, contro il mercato di biciclette rubate, una campagna di comunicazione sociale nata dal paradosso che si nasconde dietro l’acquisto di una bici rubata.

L’ obiettivo del progetto sCATENAti è quello di contrastare il fenomeno del furto e ricettazione di biciclette, offrendo un’alternativa legale e contrastando l’idea diffusa che il furto di una bicicletta sia un fenomeno minore e socialmente accettabile.

Le biciclette vendute all’asta sono il frutto del servizio 3R – ritira, ripara, rivendi: i privati cittadini ci donano biciclette rotte, in disuso, abbandonate o parti di esse, nella nostra officina ciclo-meccanici babelici danno nuova vita a tutti i mezzi che poi vengono marchiati e venduti durante l’asta.
La marchiatura, ovvero la punzonatura del telaio con un codice associato al nome del proprietario della bici, è un servizio messo a disposizione gratuitamente dal Comune di Bologna, non è un sistema di anti furto ma è sicuramente un ottimo deterrente.

Per il 2013 l’associazione L’Altra babele punta a realizzare 8 aste di biciclette (4 in primavera e 4 in autunno) per un totale di 400 biciclette immesse sul mercato. Per raggiungere questo obiettivo è importante la partecipazione di tutti i cittadini che posso sostenere l’iniziativa donando le proprie bici o chiedendo la rimozione di bici abbandonate. Possono farlo scrivendo a ritirobiciusate@laltrababele.it o chiamando al 389 1666792

L’iniziativa è organizzata da L’Altra Babele con il contributo del Settore Mobilità del Comune di Bologna.

COME FUNZIONA L’ASTA DI BICI