XIX Asta di biciclette

Venerdì 18 settembre dalle ore 16 torna, dopo la pausa estiva, la tradizionale “asta di biciclette”, e per l’occasione si trasferisce nel cuore della città, nella fantastica cornice di Piazza Maggiore: 100 bici usate a basso prezzo ma legali sono già pronte per i residenti rientrati in città dalle vacanze e per le nuove matricole appena arrivate a Bologna per cominciare l’università.

La XIX edizione dell’asta si svolge durante la due giorni di iniziative pro-bicicletta “Pedalando per Kyoto”, promossa da Regione e Comune nell’ambito della “Settimana europea della mobilità sostenibile”: per questo in apertura sarà presente l’Assessore comunale alla mobilità Simonetta Saliera. L’appuntamento raddoppia: alle 16 l’asta delle Ferrovie “Memorial Giulio Tappi”, con le biciclette abbandonate in Stazione centrale; alle 17 l’asta “Special edition”, presentata eccezionalmente dal simpatico duo comico bolognese Malandrino e Veronica, con le biciclette donate o vendute dai cittadini agli organizzatori grazie al nuovo Servizio ritiro bici e riparate nella ciclo-officina dai giovani meccanici dell’Altra Babele.

Anche nella nuova location, la manifestazione non perde il principio ispiratore: sarà premiato non chi offre di più, ma chi dimostra più fantasia! Come nella sua migliore tradizione, infatti, l’asta è pensata come una festa di partecipazione popolare: perciò tutti sono invitati a mettersi in gioco con cartelli dagli slogan spiritosi, travestimenti, oggetti improbabili, per attirare l’attenzione del banditore e aumentare le possibilità di vincere, divertendosi tutti insieme.

L’iniziativa è organizzata dalle Associazioni studentesche L’Altra Babele e Terzo Millennio, con la collaborazione di Rete Ferroviaria Italiana. Come di consueto, gli Amici di Piazza Grande saranno presenti con il loro Bici-centro per garantire un check-up gratuito dei mezzi aggiudicati durante l’asta. La manifestazione è patrocinata e sostenuta da Comune di Bologna, Quartiere S. Vitale, Università di Bologna e Regione Emilia-Romagna. L’Amministrazione Comunale offrirà in omaggio un kit di sicurezza stradale a chi vince una bici e regalerà a tutti i partecipanti la cartina delle piste ciclabili cittadine.

Dopo ormai quattro anni dalla prima edizione, l’asta è diventata un punto di riferimento molto apprezzato dagli studenti e dai cittadini, disposti a usare un mezzo di trasporto veloce, economico e non inquinante, ma che non sempre riescono a reperire fuori dal
mercato nero. L’intento dei ragazzi di sCATENAti! è infatti offrire a tutti la possibilità di comprare delle due ruote usate in forma legale, ma sempre per pochi euro, così da contrastare la ricettazione di biciclette rubate in via Zamboni e dintorni. Offrendo la possibilità di acquistare un mezzo di provenienza legale ad un prezzo competitivo, in questi anni il traffico di mezzi rubati è sensibilmente diminuito, dimostrando l’importanza dell’impegno messo in campo da istituzioni e attori sociali della città e del quartiere.

Per informazioni: 389 16 66 792 – info@scatenati.info

XVIII Asta di biciclette

Torna l’asta di biciclette a costo ridotto in Zona Universitaria: sotto l’ormai tradizionale slogan “per lo stesso prezzo, meglio usata che rubata”, ancora un’occasione per i cicloamatori organizzata da L’Altra Babele e Terzo Millennio. L’ultimo appuntamento prima dell’estate è fissato per giovedì 25 giugno è alle ore 16.30 in Piazza Puntoni (www.scatenati.info).

Giunta alla XVIII edizione l’asta continua a riscuotere la calda partecipazione della cittadinanza bolognese. Studenti e residenti avranno l’occasione di ottenere a poco prezzo un mezzo di trasporto veloce, economico e non inquinante, ma soprattutto acquistato legalmente. L’asta si inserisce infatti tra le iniziative promosse da Istituzioni e Associazioni nell’ambito della campagna di comunicazione sociale “sCATENAti!”, che è volta a contrastare il mercato di biciclette rubate e l’azione dei ricettatori nei dintorni di via Zamboni.

L’iniziativa è organizzata in due momenti: l’asta “Memorial Giulio Tappi” in collaborazione con la Rete Ferroviaria Italiana, che renderà disponibili le bici abbandonate nei locali della Stazione centrale alle ore 16.30, e alle ore 17.00 l’asta del “Servizio Ritiro Bici Usate” con le bici messe a disposizione da privati cittadini e riparate nella ciclo-officina dedicata. Come di consueto Gli Amici di Piazza Grande, che con il “BiciCentro” mobile garantiranno la riparazione volante e gratuita delle bici appena acquistate all’asta. Partecipa anche il Comitato Piazza Verdi, che lavora per il coinvolgimento di residenti e commercianti della zona.

La manifestazione è patrocinata e sostenuta da Quartiere San Vitale, Comune di Bologna Università degli Studi e Regione Emilia-Romagna. L’Amministrazione Comunale offrirà in omaggio a chi si aggiudica una bici un “kit di sicurezza” e regalerà a tutti i partecipanti la cartina delle piste ciclabili cittadine.

L’obiettivo primario è combattere i fenomeni di furto, ricettazione e vendita al mercato nero di bici rubate nella zona universitaria, grazie alle sinergie messe in campo da istituzioni, attori sociali e associativi della città e del quartiere. L’idea vincente è che chiunque, potendo scegliere, al medesimo e basso prezzo, tra una bici rubata e una bici di provenienza lecita, indubbiamente preferisca acquistare un mezzo posta legalmente in vendita nell’ambito di un’asta, anziché sostenere indirettamente quel mercato illecito di cui più di una volta lui stesso è stato vittima.

Anche questa volta il mezzo migliore per ottenere una bicicletta sarà prima di tutto la fantasia. Nell’ottica di una grande e creativa festa all’insegna del divertimento e della partecipazione popolare, gli organizzatori invitano tutti coloro che parteciperanno all’asta a presentarsi con cartelli dagli slogan spiritosi, vestiti eclettici, oggetti improbabili, per attirare l’attenzione del banditore e avere così più possibilità di vincere la bicicletta.

Per informazioni: 389 16 66 792 – info@scatenati.info

XVII Asta di biciclette

Edizione numero diciassette per l’ormai tradizionale asta di biciclette in piazza Puntoni. L’appuntamento per accaparrarsi una due ruote ben funzionante e a poco prezzo, ma legale, è fissato per giovedì 28 maggio, alle 16.30.

Organizzano come sempre le associazioni studentesche L’Altra Babele e Terzo Millennio, con la collaborazione di Rete Ferroviaria Italiana, che renderà disponibili le bici abbandonate nei locali della stazione, e di Piazza Grande che, con il suo “BiciCentro” mobile, garantirà la riparazione ‘volante’ e gratuita delle bici appena acquistate. Sostengono l’iniziativa il Comune di Bologna – Quartiere San Vitale e l’Università di Bologna.

Obiettivo dell’asta, fulcro della campagna di comunicazione Scatenati, è combattere il furto di biciclette e la loro rivendita in nero nella zona universitaria. Chiunque, questo l’assunto vincente, potendo scegliere, al  medesimo e basso prezzo, tra una bici rubata e una bici legalmente posta in vendita all’asta, preferisce acquistare un mezzo di provenienza lecita, anziché sostenere il mercato illecito di cui spesso si è stati vittima.

XVI Asta di biciclette

Sotto l’ormai tradizionale slogan “per lo stesso prezzo, meglio usata che rubata!”, con l’arrivo della primavera torna la grande asta di biciclette a costo ridotto in Zona Universitaria: il primo appuntamento del nuovo anno è fissato per giovedì 16 aprile alle ore 15 in Piazza Puntoni.

Giunta ormai alla XVI edizione grazie al grande successo mediatico e di pubblico che continua a riscuotere, l’asta è ancora una volta pensata per offrire a studenti e residenti un mezzo di trasporto veloce, economico e non inquinante, ma anche acquistato legalmente. L’asta si inserisce infatti tra le iniziative promosse da Istituzioni e Associazioni nell’ambito della campagna di comunicazione sociale “sCATENAti!”, che, con l’ormai inconfondibile colore rosso, è volta a contrastare il mercato nero di biciclette rubate dai ricettatori in via Zamboni e dintorni.

L’iniziativa è organizzata dalle associazioni studentesche L’Altra Babele e Terzo Millennio, con la collaborazione di Rete Ferroviaria Italiana, che renderà disponibili le bici abbandonate nei locali della Stazione centrale, e di Piazza Grande, che con il suo “BiciCentro” mobile garantirà la riparazione volante e gratuita delle bici appena acquistate all’asta. Partecipa anche il Comitato Piazza Verdi, che lavora per il coinvolgimento di residenti e commercianti della zona.

La manifestazione è patrocinata e sostenuta da Comune di Bologna, Quartiere San Vitale, Università degli Studi e Regione Emilia-Romagna. L’Amministrazione Comunale offrirà in omaggio a chi si aggiudica una bici un “kit di sicurezza” e regalerà a tutti i partecipanti la cartina delle piste ciclabili cittadine.

L’obiettivo primario è combattere i fenomeni di furto, ricettazione e vendita al mercato nero di bici rubate nella zona universitaria, grazie alle sinergie messe in campo da istituzioni, attori sociali e associativi della città e del quartiere. L’assunto vincente è che chiunque, potendo scegliere, al medesimo e basso prezzo, tra una bici rubata e una bici legalmente posta in vendita nell’ambito di un’asta, indubbiamente preferisce acquistare un mezzo di provenienza lecita, anziché sostenere indirettamente quel mercato illecito di cui spesso lui stesso è stato vittima.

Anche questa volta sarà premiata prima di tutto la fantasia, anziché la disponibilità economica. Nell’ottica di una grande e creativa festa all’insegna del divertimento e della partecipazione popolare, gli organizzatori invitano tutti coloro che parteciperanno all’asta a presentarsi con cartelli dagli slogan spiritosi, vestiti eclettici, oggetti improbabili, per attirare l’attenzione del banditore e avere così più possibilità di vincere la bicicletta.

Per informazioni: 389 16 66 792 e info@scatenati.info

 

XV Asta di biciclette

Sotto lo slogan “trascorri l’autunno in bicicletta: per lo stesso prezzo, meglio usata che rubata!”, dopo gli appuntamenti di settembre e ottobre, torna per la terza volta in soli tre mesi la classica asta di biciclette a basso prezzo. Per favorire la partecipazione non solo degli studenti, ma anche dei lavoratori, la XV edizione dell’iniziativa cambia luogo e giorno: eccezionalmente si è svolta sabato 29 novembre, alle ore 11, nella suggestiva cornice del Quadriportico di vicolo Bolognetti, anziché durante la settimana in Piazza Puntoni. Hanno partecipato per un breve saluto iniziale ai partecipanti l’Assessore comunale alla Mobilità Maurizio Zamboni e il Presidente del Quartiere San Vitale Carmelo Adagio.

Le 100 bici usate disponibili sono state riparate anche dai ragazzi del progetto “Piazza Verdi lavoro” per il reinserimento sociale e lavorativo di persone disagiate, e sono state assegnate a prezzi popolari, tra i 15 e i 25 euro a seconda della qualità del mezzo. L’Amministrazione Comunale ha offerto in omaggio a chi si è aggiudicato una bici un “kit di sicurezza stradale” (campanello, fanali e catarifrangenti) e ha regalato a tutti i partecipanti la cartina delle piste ciclabili cittadine.

L’asta è ancora una volta pensata per offrire a lavoratori e studenti un mezzo di trasporto veloce, economico e non inquinante, ma anche acquistato legalmente. L’iniziativa è organizzata dalle associazioni L’Altra Babele e Terzo Millennio, con la partecipazione del Comitato Piazza Verdi, che da sempre sostiene la manifestazione e lavora per il coinvolgimento dei residenti, e con la collaborazione degli Amici di Piazza Grande, che con il loro “BiciCentro” mobile garantiscono ulteriori riparazioni e pezzi di ricambio alle bici appena acquistate all’asta. La manifestazione è patrocinata e sostenuta da Comune di Bologna, Quartiere San Vitale, Università di Bologna e Regione Emilia-Romagna.

L’obiettivo dell’iniziativa, nell’ambito della campagna sociale “sCATENAti!” (www.scatenati.info), è di combattere fattivamente i fenomeni di furto, ricettazione e vendita al mercato nero di bici rubate nella zona universitaria, grazie alle sinergie messe in campo da istituzioni, attori sociali e associativi della città e del quartiere. L’assunto vincente è che chiunque, potendo scegliere, al medesimo e basso prezzo, tra una bici rubata e una bici legalmente posta in vendita nell’ambito di un’asta, indubbiamente preferisce acquistare un mezzo di provenienza lecita, anziché sostenere indirettamente quel mercato illecito di cui spesso lui stesso è stato vittima.

Anche questa volta è stata premiata prima di tutto la fantasia, anziché la disponibilità economica. Nell’ottica di una grande e creativa festa all’insegna del divertimento e della partecipazione popolare, gli organizzatori invitano tutti coloro che partecipano all’asta a presentarsi con cartelli dagli slogan spiritosi, vestiti eclettici, oggetti improbabili, per attirare l’attenzione del banditore e avere così più possibilità di vincere la bicicletta.

Per informazioni: chiamaci al 389 16 66 792 o scrivici a info@scatenati.info